La Storia

La fondazione dell’edificio risale probabilmente alla fine del XVI sec. come si rileva sia da documenti d’archivio, sia da particolari architettonici tipici dell’architettura rurale signorile dell’epoca.

La casa è sempre stata legata al fondo agricolo che la circonda, passando di mano fino all’attuale proprietà a cui appartiene dalla metà dell’800.

Frequentata tradizionalmente da personalità della politica e della cultura parmensi, nel periodo della seconda guerra mondiale fu casa di latitanza, fornendo appoggio e ospitalità a nuclei partigiani e rappresentando un punto d’incontro prima dell’antifascismo e poi della Resistenza parmensi.

In più occasioni ha ospitato concerti e spettacoli organizzati in collaborazione con le amministrazioni locali.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. More information

To give you the best browsing experience possible the cookie settings on this website are set to "allow cookies". If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close